blog
Sposarsi in dolce attesa: i consigli di stile

Sposarsi in dolce attesa: i consigli di stile

23/06/2017

Sposa + pancia di felicità! 
Sposarsi in dolce attesa, se in passato non era visto di buon occhio, negli anni ha assunto un significato via via differente: si è passati dal nascondere il pancione sotto l’abito, scegliendo soluzioni che mascherassero al massimo le rotondità, al valorizzare il corpo morbido della mamma e le sue nuove forme.

Ecco, allora, che oggi arrivare all’altare con un tenero segreto nella pancia per la donna è motivo di gioia e un elemento da esaltare, scegliendo un modello di vestito da sposa che ne assecondi le linee.

Se anche voi direte sì in 3, ecco alcuni i consigli di stile da tenere in considerazione per il grande giorno.

Abito da sposa: quale modello scegliere?

Se avete deciso di sposarvi oltre il 4° mese di gravidanza, probabilmente la vostra pancia inizierà a farsi notare.

Per evitare scomodità durante il giorno delle nozze, niente corpetti strutturati o abiti troppo sagomati: la vostra pancia sarà un grande punto di domanda, in fatto di velocità di crescita e di centimetri presi, quindi non potrete sapere le misure esatte che avrete fino a pochi giorni prima delle nozze. Meglio non rischiare!

Preferite quindi modelli di abiti morbidi, sia nelle linee che nei tessuti: perfetto è il modello a stile impero – un grande classico per le future mamme, che non accenna mai a tramontare – che vi consentirà di muovervi in libertà e di stare comode, esaltando il decolté e accarezzando il pancione.

Ideali per una sposa in dolce attesa anche gli elegantissimi pepli, dal gusto antico e chic, meglio se arricchiti con ricami sofisticati.

Sbarazzini, infine, gli abiti corti con gonna a clessidra: le spose d’estate, che vogliono dare un tocco divertente al pancione possono optare per una linea short e più giovane. 
Se invece non volete rinunciare al vostro look da principessa, niente paura: basta scegliere un modello di abito da sposa con punto vita più alto, per non rischiare impedimenti e costrizioni.

E tra i dettagli, sì a drappeggi – per giocare con i volumi – e alla scollatura a cuore,per un tocco di romanticismo e sensualità.

Abito bianco o pastello? A voi la scelta!

Scelto il modello e i ricami, non resta che decidere il colore dell’abito.

La maggior parte delle spose opta per il classico bianco, magari giocando con le sfumature del perla, dell’avorio e del ghiaccio.

Altre spose, invece, decidono di utilizzare il colore dell’abito come elemento di comunicazione per rivelare…il sesso del nascituro: se anche voi volete fare ai vostri invitati questo regalo a sorpresa, scegliete una tonalità pastello, cipria o turchese – entrambi colori di grande tendenza quest’anno – e divertirvi con lo stile.