blog
S.o.s panico prima del matrimonio: come affrontarlo

S.o.s panico prima del matrimonio: come affrontarlo

30/05/2014

Avete mai vissuto un momento così intenso da cambiarvi la vita? Se la risposta é affermativa allora può anche darsi che vi siate trovate in un piccolo attacco di panico o di ansia acuta. Il matrimonio, fra tutti, forse rappresenta uno dei momenti più belli ma anche più emozionanti della vita e non di rado, carichi di aspettative, può darsi che ci si trovi in momenti di vera paura.

“Starò facendo la scelta giusta?” “É l'uomo giusto per me?” “È troppo presto?”

Sono mille le domande che ci si pone e le risposte sono tutte scandite da un unico grande "Non lo so". Arriva però il momento di tranquillizzare le future spose: avere paura è più che normale. È normale essere in ansia durante le prove dell'abito da sposa, é normale avere dubbi sulla location e persino su chi invitare al ricevimento. Data la grande importanza dell'evento, dunque, non c'è nulla di strano a dichiararsi completamente spaesati. Sono gli amici, assieme alla famiglia e alla persona che si ama ad essere completo punto di riferimento per la sposa. Il panico da matrimonio, dunque, é una condizione completamente normale, da affrontare con un'unica grande consapevolezza: l'amore è l'unico punto fermo tra tutte le incertezze che passeranno non appena si incroceranno gli sguardi con la persona amata.

Per affrontare questo momento difficile la prima cosa da fare è fare un respiro profondo. Essere emozionati non deve per forza voler dire essere spaventati. Bisogna dare spazio e luce a tutti i pensieri positivi, sprigionare nuova energia ed iniziare a sorridere. Sorridendo, infatti, i muscoli del nostro corpo si rilasseranno di colpo ed in ogni situazione, sia quando si indossa l’abito nuziale che sull’altare al momento della celebrazione del rito matrimoniale, tutto sembrerà diverso e più tranquillo.

Infine c’è da ricordare che per arrivare al matrimonio senza tante paure è sempre opportuno partecipare ad un corso prematrimoniale. In tal modo, infatti, si potrà avere piena consapevolezza del passo che si sta facendo, mano nella mano, verso un nuovo inizio che, con ripide salite e brusche curve, saprà offrire una pienezza che darà senso alla propria vita.