blog
Cerimonia civile: come deve vestirsi la sposa?

Cerimonia civile: come deve vestirsi la sposa?

03/04/2018

Chi decide di sposarsi con una cerimonia civile, inevitabilmente si trova nella situazione di dover decidere quale abito indossare. Questo perché si è soliti pensare che, in caso di matrimonio in Comune, non sia possibile indossare un abito da sposa classico o in determinati colori.

In realtà, la scelta dell’abito da sposa è molto più libera rispetto a quando ci si sposa in Chiesa, dove c'è un vero e proprio galateo da rispettare, e dipende da una serie di fattori quali i gusti personali, la tipologia di cerimonia, la stagione e persino l’età della sposa.

Come deve vestirsi dunque la sposa nel caso di una cerimonia civile? 

Se si tratta di prime nozze e la sposa è giovane, nessuno le vieta di indossare un abito classico, bianco o in una nuance comunque chiara, persino con lo strascico e il velo. Spesso si evita di indossare abiti così, per una cerimonia civile, più che altro per una questione di comodità: gli spazi di un Comune possono essere meno ampi di quelli di una grande Chiesa, ma in realtà è un fattore che deve incidere poco sulla scelta. E’ giusto che la sposa si senta bellissima e sia libera di indossare ciò che preferisce, al di là dello spazio a disposizione.

Se si tratta di seconde nozze e la sposa ha già un matrimonio precedente alle spalle, probabilmente non avrà troppa voglia di indossare il classico abito bianco con la gonna vaporosa di tulle. In questo caso potrà optare per un abito a sirena con giacchino, un tailleur pantalone o persino una jumpsuit con pantalone palazzo. Oppure puntare sui classici abiti da sposa minimal, lunghi alla caviglia o persino asimmetrici (perfetta la linea a mullet dress) e spezzati (con gonna e bustier separati da poter poi riutilizzare).

Se si tratta di una cerimonia tra persone non più giovanissime, la sposa sarà meravigliosa con un tubino in pizzo o un tailleur con dettagli gioiello.

Nessun divieto poi per quanto riguarda i colori: bianco, ma anche tutta la gamma del cipria, dello champagne e dei pastello sono nuance che si prestano benissimo a questo tipo di cerimonia. Ammessi anche i colori più accesi e intensi, le spalle scoperte e gli abiti da sposa sopra il ginocchio.

Importante anche l’orario in cui si svolgerà la cerimonia, soprattutto per la scelta degli accessori: ammessi i cappelli al mattino (perfetta alternativa al classico velo), anche a falda larga; i guanti e le micro bags intonate all’abito.