blog
Abito da sposa: come scegliere il modello perfetto in base al proprio fisico

Abito da sposa: come scegliere il modello perfetto in base al proprio fisico

26/05/2018

Per essere bellissime nel giorno del proprio matrimonio, occorre scegliere un abito da sposa non solo bello, ma anche adatto alla propria tipologia di fisico, in grado quindi di mettere in risalto i propri punti di forza, minimizzando eventuali difetti.

Per questo la scelta dell’abito da sposa perfetto non può prescindere da una prima considerazione riguardo la propria silhouette. Ogni donna infatti deve essere valorizzata al meglio ed ecco dunque come scegliere il modello di abito in base al proprio fisico.

Silhouette “a mela”: seno generoso, spalle importanti e punto vita poco definito

Gli abiti da sposa perfetti per chi si riconosce nella silhuette “a mela” sono senza dubbio quelli che riequilibrano le proporzioni tra la parte alta e quella bassa del corpo. Per fare questo occorre senza dubbio regalare volume nella parte che va dai fianchi in giù scegliendo abiti dalle gonne ampie e ricche, in tessuti leggeri e voluminosi. Importante però anche definire il punto vita, scegliendo corsetti e bustini a cuore ben modellati e in grado di sostenere un seno abbondante. In alternativa, andranno bene anche gli abiti con piccole maniche ricamate che minimizzano le spalle e regalano un aspetto elegante e raffinato, ingentilendo la parte alta del corpo.

Silhouette “a pera”: spalle strette, seno piccolo e fianchi importanti

La donna dalla silhuette “a pera” ha senza dubbio bisogno di regalare volume alla parte superiore del corpo, minimizzando quella inferiore. In questo caso gli abiti principeschi, con gonne molto voluminose, possono nascondere i fianchi, ma non sono l’unica soluzione. Anche gli abiti a sottoveste, di linea fluida e scivolata, possono aiutare nell’intento, ma per valorizzare busto e spalle, la soluzione migliore è optare per corpetti ricchi con maniche corte ad aletta (che fanno apparire le spalle più delineate) ed eventualmente scollature a cuore o tonde. Volendo si può anche optare per gli abiti “spezzati” con corpetto sagomato e gonna più minimal e scivolata, in modo da non aggiungere ulteriore volume all’altezza dei fianchi. In questo caso meglio evitare abiti a sirena o tutti i modelli in cui viene evidenziata la parte inferiore del corpo, come i modelli a mullet o quelli corti.

Silhouette “a sedano”: poche curve, fisico androgino

Il fisico androgino richiede abiti che creino le curve laddove non sono presenti, rendendo subito più morbido e femminile il fisico della sposa. In questo caso la scelta può ricadere su abiti classici, con corpetti ricamati e gonne in tulle, ma anche su abiti a sirena aderenti con gonna leggermente svasata sul fondo e strascico, solitamente difficili da indossare.