blog
Abiti da sposa nel mondo: le 5 curiosità più bizzarre

Abiti da sposa nel mondo: le 5 curiosità più bizzarre

18/05/2017

Abito bianco, giarrettiera regalata, qualcosa di blu, qualcosa di nuovo, qualcosa di vecchio?
Quante curiosità si nascondono dietro il look di una sposa secondo la tradizione italiana?
Se, mano a mano che approfondite il mondo del wedding nostrano, rimanete sempre più sorprese, sappiate che anche nel resto del pianeta le curiosità non mancano.
Ecco le 5 tradizioni legate all’abito da sposa nel mondo che, quasi sicuramente, non sapete!

1.     Israele, Egitto e Bulgaria: questione di velo

Come segno di pudore e riservatezza, le spose ortodosse in Israele arrivano all’altare con un velo decisamente importante: si tratta di un drappo bianco coprente, appoggiato sul capo della donna, che le oscura completamente i capelli e il volto.
Al contrario, per le donne Bulgare il velo ha un significato di ornamento e sfarzo: secondo i riti antichi, la sposa deve truccarsi vistosamente il viso e poi indossare davanti al volto un velo fatto di paillettes coloratissime.
Nel sud dell’Egitto, invece, la sposa porta addirittura 3 veli: uno colorato annodato attorno alla testa, uno bianco adagiato morbidamente sul viso e un ultimo, sempre bianco ma più voluminoso, che le abbraccia tutto il capo.

2.     Turchia: il nastro rosso beneaugurante

Prima di uscire di casa per recarsi all’altare, le spose Turche devono decorare il proprio abito da sposa con un accessorio propiziatorio: si tratta di un nastro rosso da allacciare alla vita, che viene loro donato dal fratello o dallo zio. Il nastro rosso simboleggia fortuna, fertilità e felicità per la coppia.

3.     Sri Lanka: abiti molto preziosi

Le spose dello Sri Lanka per tradizione devono indossare un sari di seta bianca, l’abito più diffuso nella cultura asiatica. La particolarità, però, è che l’abito da sposa deve essere riccamente ricamato con pietre preziose in numero dispari. Il motivo? Indossare gioielli dispari porta fortuna e floridezza.

4.     Iraq e Marocco: sì al cambio d’abito

Se siete titubanti se cambiarvi o meno d’abito durante la giornata, sappiate che in alcune nazioni il cambio look è d’obbligo.
In Marocco la sposa indossa ben 3 abiti: all’inizio della cerimonia la donna veste un abito di pizzo bianco, impreziosito d’oro, mentre a seguire si cambia con abiti sfarzosi e coloratissimi, che le verranno prestati, come da tradizione.
Sorprese?
Questo è nulla, in confronto alle spose Irachene che cambiano addirittura 7 abiti, uno per ogni colore dell’arcobaleno. Il più romantico? Quello rosso, sinonimo di amore.

5.     India: il look da sposa in 16 mosse

Secondo la tradizione indiana, la sposa deve essere coperta da 16 tipi di ornamenti, che come la cultura Indù insegna, sono profondamente legati a significati di bellezza, prosperità e fertilità.